DL Sostegni bis: esenzione plusvalenze

In data 20 maggio 2021 è stato approvato il cosiddetto “DL Sostegni bis“.

Si è ancora in attesa della pubblicazione del testo definitivo, ma pare essere contenuta una importante e interessante opportunità per le persone fisiche che investono in start up e pmi innovative, che si affianca ai PIR Alternativi.

All’art. 14 del DL approvato è infatti previsto che le plusvalenze realizzate in seguito a cessione di quote – qualificata e non qualificate – di start up innovative siano completamente esenti da tassazione

Tale esenzione è applicabile alle quote acquisite mediante sottoscrizione di capitale sociale (e relativo sovrapprezzo) nel periodo 2021-2025 e a condizione che le quote siano state detenute per almeno tre anni. Le plusvalenze devono inoltre essere reinvestite entro un anno dal realizzo in altre start up e pmi innovative.

La disposizione è soggetta all’autorizzazione della Commissione Europea. 

Rimaniamo in attesa del testo ufficiale e dell’autorizzazione dell’Unione Europea per meglio comprendere la portata di tale nuovo provvedimento agevolativo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram

DL Sostegni bis: esenzione plusvalenze

Con il DL Sostegni bis è stata introdotta una nuova interessante opportunità per le persone fisiche che investono in start up e pmi innovative.
A determinate condizioni le plusvalenze derivanti dalla cessioni di quote di start up e pmi innovative sono totalmente esenti da tassazione

Leggi Tutto »

PIR “fai da te”

PIR Alternativi o “fai da te”: interessantissima opportunità per tutti i Business Angel.
A determinate condizione è infatti prevista la non imponibilità dei proventi (plusvalenze o dividendi) provenienti da investimenti in Società italiane.
Introdotto inoltre un credito di imposta sulle minusvalenze derivanti da tali investimenti.

Leggi Tutto »